Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

            SVILUPPIAMO IL WEB CON VOI!

Oltre ai servizi di web marketing SEO , e di sviluppo web Auria Group offre anche il servizio di SMO,
alias SOCIAL MEDIA OPTIMIZATION.

SOCIAL MEDIA OPTIMIZATION si traduce letteralmente con “ ottimizzazione dei social media” e sta ad indicare la creazione di contenuti- online che siano condivisibili tramite i social networks.

Il termine SOCIAL MEDIA OPTIMIZATION (SMO) è stato utilizzato  la prima volta nel 2006 da Rohit Bhargava nel suo articolo “5 rules of social media optimization”.
In quel periodo il focus principale stava guidando traffico ai siti web da siti di social.

Molti  utenti Internet infatti utilizzano come motori  di  ricerca soprattutto i SOCIAL MEDIA.

Secondo uno studio recente i SOCIAL MEDIA, ma anche Wikipedia e i vari blog sono il punto di inizio di una ricerca per il 18% delle persone che usano internet: questa è una tendenza che si sta consolidando sempre di più , e non è errato pensare che i SOCIAL  MEDIA acquistano via via il ruolo di  un vero e proprio canale di ricerca di base.

Il Social Media Optimization (SMO) sta prendendo piede accanto al Search Engine Optimization (SEO) nell’affermazione di brand e siti web.

SOCIAL MEDIA OPTIMIZATION si può considerare più un’arte che una scienza in quanto può essere difficile trovare una formula coerente per la creazione di contenuti condivisibili.

LA SOCIAL MEDIA OPTIMIZATION consiste nell’usare un certo numero di “SOCIAL MEDIA OUTLETS” e di SOCIAL NETWORK per pubblicizzare e far conoscere al più vasto numero possibile di utenti internet un prodotto, un marchio, un servizio , o un evento.

Tra  le tipologie di SOCIAL MEDIA utilizzabili per un’operazione di SOCIAL MEDIA OPTIMIZATION sono inclusi i formati RSS o  RDF ( RESOURCE DESCRIPTION FRAMEWORK) SITE SUMMARY, servizi di SOCIAL NEWS, e siti di BOOKMARKING così come i sempre più diffusi SOCIAL NETWORK come FACEBOOK, TWITTER, MYSPACE, ed infine i BLOG.

In termini di goal finale il concetto di SOCIAL MEDIA OPTIMIZATION non si discosta molto da quello di SEO o SEARCH ENGINE OPTIMIZATION: entrambe le strategie hanno come fine ultimo infatti quello di generare traffico e condivisione di un sito web.

La SOCIAL MEDIA OPTIMIZATION è più focalizzata sull’ottimizzare un sito web e il suo contenuto al fine della condivisione mediante siti di social network e social media, mentre il SEO  è più orientato verso il posizionamento ottimale di una pagina web sui motori di ricerca.

 

La Social Media Optimization (SMO) intesa come  valorizzazione dei Social Network non solo come canale di comunicazione ma anche come strumento di posizionamento ed incremento del traffico naturale e referente,  è anche  conosciuta con il termine Social SEO . Questo è un fattore di riconoscimento dello stretto legame che lega i due concetti di SMO e di SEO

 

E ‘diventato infatti sempre più importante avere una presenza su siti di social network come Facebook e MySpace . Oltre a questi popolari social network , ci sono anche molti altri siti più specifici che potrebbero essere il luogo ideale per promuovere e pubblicizzare un prodotto specifico .

 

Ad esempio , un musicista può impostare un profilo su Last.FM nonché MySpace , mentre per un filmato è più adatta la  promozione  attraverso Flixster oltre a Facebook .

 

I Social Networks non sono solo un posto per fare pubblicità, ma anche un luogo per interagire con una potenziale clientela e permettere a tutti i potenziali clienti di interagire fra di loro.

Questo costituisce di solito un ottimo punto di partenza per una campagna pubblicitaria al fine di acquisire popolarità  e una diffusione a tappeto .

 

I social network si sono dunque evoluti dai primi anni 2000 ad oggi in  uno strumento molto importante per far conoscere l’azienda e gestirne la reputazione.
Un ulteriore scopo è emerso accanto alla funzione tradizionale dei Social Media, ovvero l’engagement e la trasparenza, :l’incremento della visibilità online dell’azienda stessa.

Con il Social Media Optimization  i motori di ricerca possono essere presidiati in modo ancora più proficuo dalle aziende, andando ad arricchire i risultati di Google con le Mappe Local, la pagina Linkedin,  Facebook e Twitter.

 

Navigare sui SOCIAL MEDIA spesso porta alla scoperta di nuovi argomenti, e si sa la scoperta fa parte dell’attività di ricerca che sta alla base della navigazione su Internet. Inoltre i SOCIAL MEDIA possono essere di aiuto anche per creare collegamenti che diventino di supporto per operazioni SEO.

 

In generale, un processo di SOCIAL MEDIA OPTIMIZATION è strutturato in due fasi fondamentali:

 

  • La creazione di contenuti condivisibili ( testo, immagini, video o tutti questi elementi messi insieme)
  • L’implementazione di strumenti di condivisione sociale per rendere più facile per gli utenti la condivisione dei contenuti.

 

SMO è molto più complesso: sicuramente un’importante chiave per il successo di un sito web e per l’implementazione della sua visualizzazione da parte degli utenti online è costituita dal  il titolo.
In seguito, la forza del primo paragrafo incide sulla frequenza con cui viene letto da questi utenti.
Lo stimolo di condividere un contenuto via web da parte di un utente, tuttavia, dipende molto dalla qualità del pezzo – e questo può compensare la debolezza del titolo debole l’imprecisione del primo paragrafo. Trovare il giusto equilibrio fra pertinenza dei  titoli e un corpo principale pieno informazioni interessanti è solo una delle sfide base della SOCIAL MEDIA OPTIMIZATION.

 

 

Dunque con l’avvento dei social media anche gli algoritmi dei motori di ricerca si sono aggiornati per dare rilevanza questa tipologia di canale di condivisione delle informazioni; questo porta inevitabilmente ad ottimizzare la propria presenza all’interno di questi canali. Per consolidate la propria visibilità online, oltre alle tecniche SEO, quindi, con l’avvento del fenomeno Social Media, è necessario mettere appunto anche delle tecniche di SMO (Social Media Optimization) che applicate ai canali social ed ai forum di settore ci permettono di attingere traffico sul nostro sito da questi canali.

 

SEARCH ENGINE OPTIMIZATION e SOCIAL MEDIA OPTIMIZATION costituiscono dunque due facce della stessa medaglia.

 

Una strategia di SOCIAL MEDIA OPTIMIZATION (SMO) è parte integrante di una più ampia strategia di SEO (SEARCH ENGINE OPTIMIZATION).
In pratica SEO e SMO non fanno altro che amplificare reciprocamente sia la visibilità sul web che l’attività social: le due cose non possono essere né scollegate né isolate.

 

Sul web 2.0.( acronimo che identifica il web partecipato), bisogna essere in grado di raccontare  la propria esperienza, il proprio mercato, i propri successi utilizzando la classica forma del passa parola che aiuta a rendere i contenuti diffusi, individuabili e distinguibili quando vengono cercati sulla rete.

 

Come il SEO aiuta ad aumentare la visibilità dei contenuti in Google, Yahoo, Bing ecc., la SOCIAL MEDIA OPTIMIZATION SMO aiuta a costruire i ponti essenziali tra contenuti e persone.

 

 

 

 

 

Una buona strategia di SOCIAL MEDIA OPTIMIZATION si può riassumere in sette distinte fasi di processo come mostra il seguente schema che si riassume in 7 parole chiave ( Reputazione, Coinvolgimento, Autorità, Leadership, Sociale, Media , Ottimizzazione ).

 

 

  1. Implementazione della Reputazione – Bisogna costruire la propria  reputazione in maniera solida e seria affinchè risulti al popolo del web come una fonte qualificata affidabile .
  2. Implementazione del Coinvolgimento – Bisogna incoraggiare il maggiore coinvolgimento possibile attraverso una  condivisione dei contenuti biunivoca.
  3. Implementazione di un’immagine di Autorità – Bisogna affermarsi e imporsi  quale organismo di notevole nel vostro campo di competenza.
  4.  Costruzione della  Leadership – , Essere un leader di pensiero con originalità e la creatività.
  5.  Attenzione alla dimensione Sociale – Bisogna essere sociale, trovare e coinvolgere esperti di socials  nel proprio campo
  6. Conoscenza dei Media – Bisogna conoscere le piattaforme di social media di riferimento del proprio target per    massimizzare l’influenza
  7. Ottimizzazione delle tecnologie di riferimento– Monitorare e migliorare gli aspetti tecnici per aumentare l’ottimizzazione .

 

 

 

Questi sette passaggi forniscono un buon punto di riferimento rispetto al quale è possibile valutare e pianificare l’attività di SOCIAL MEDIA OPTIMIZATION per incrementare la visibilità sul web e il  network di conoscenze a livello locale e sovralocale.

 

Auria Group assiste i propri clienti i tutte le fasi di SOCIAL MEDIA OPTIMIZATION attraverso indagini di mercato mirate e finalizzate all’individuazione del target ideale del tipo di servizio o attività che si vuole pubblicizzare e condividere via web.

 

Il team di Auria Group è forte di una conoscenza approfondita dei SOCIAL MEDIA maggiormente affermati nel web odierno, e lavora costantemente per tenersi aggiornato sull’evoluzione del settore.