INNOVIAMO ASSIEME A VOI!

BLOG
# Ristrutturazione di Tipo Conservativa su Palazzi d’ #Epoca

BY IN News, Ristrutturazione

Ristrutturazione di Tipo Conservativo su Palazzi d’Epoca

Restauro di tipo conservativo1

Esistono alcuni immobili che necessitano di una maggiore attenzione rispetto ad altri: chi sceglie di vivere in un appartamento d’Epoca, sa bene che sarà necessario un restauro di tipo conservativo, volto alla valorizzazione storica di questi luoghi, testimoni di cultura e tradizioni.

Se decidete di ristutturare una casa d’epoca, è perché amate assaporare l’essenza dell’antico o perché vi affascina “riabitare” la storia. In questa pagina, i nostri esperti illustreranno, attraverso idee ed esempi, la definizione di ristrutturazione di tipo conservativo. 

Restauro di tipo conservativo, soggiorno#DEFINIZIONE DI RISTRUTTURAZIONE DI TIPO CONSERVATIVO

Quando si parla di ristrutturazione di tipo conservativo, generalmente si distinguono due tipi di interventi : la #Ristrutturazione e il #Risanamento Conservativo.

La ristrutturazione mira alla conservazione e alla valorizzazione degli edifici, prestando particolare attenzione alle loro qualità ambientali, storiche ed architettoniche, ammettendo l’utilizzo di tecnologie e materiali innovativi rispetto a quelli adottati per la costruzione originale, purché non contrastino eccessivamente con l’estetica complessiva degli stessi: anche il contrasto o la contraddizione nell’accostamento di elementi appartenenti ad epoche e culture diverse, è ammessa, risultando talvolta originale.

Restauro di tipo conservativoSi parla invece di risanamento conservativo per tutti quegli interventi finalizzati al recupero funzionale, igienico e storico dell’edificio, realizzabili direttamente sulla struttura.

#ESEMPI DI RISTRUTTURAZIONE DI TIPO CONSERVATIVO E #RISANAMENTO CONSERVATIVO

– #Realizzazione di uno o più bagni.

Fino a un Secolo fa, la maggior parte delle abitazioni, nascevano con una dotazione minima di servizi igienici. La realizzazione di uno o più bagni al fine di renderle più vicine alle esigenze progettuali moderne, rientra tra questi interventi, assicurandosi sempre di rispettare i vincoli ambientali, igienico-sanitari, i rapporti aero-illuminanti e, nel caso non fosse possibile, avvalersi dell’areazione forzata;

-#Recupero Affreschi.

Nel caso di una parete affrescata, sulla quale ricrescano muffe o perdite d’umidità, sarà possibile o addirittura necessario effettuare una bonifica che non comprometta il tessuto pittorico e la sua stabilità;

-#Cambio di Destinazione d’Uso.

Com’è noto, i primi piani dei palazzi d’epoca, in passato erano definiti “nobili” e a livello immobiliare, erano i più ricercati. L’avvento dell’ascensore ha progressivamente tramandato questo pregio ai piani più alti. Qualora fosse necessario, purché non risulti in contrasto con le caratteristiche della tipologia d’edificio e sia consentito dalla disciplina urbanistica vigente, sarà possibile inoltrare una richiesta di cambio di destinazione d’uso. Sono in tanti oggi infatti ad approfittare della versatilità degli edifici d’epoca, al punto da immaginarvi attività per le quali sono stati concepiti: contesti storici possono prestarsi come perfette location per sfilate, showroom ed eventi dalla pubblicità alla ristorazione;

1d6da4895942c658314ac4ad0bb70ec1-#Realizzazione di un Soppalco

Spesso accade che i primi piani nobili degli edifici storici, godano di altezze elevate rispetto ai minimi previsti dalla normativa: in questi casi, sarà possibile sfruttare al meglio gli spazi anche in altezza attraverso la progettazione di un piano soppalcato, pur rispettando i vincoli architettonici in materia di superficie e altezze. I nostri esperti si avvalgono di diversi espedienti per garantire i requisiti necessari richiesti dalla normativa. Nel caso di un soppalco, ad esempio la scelta della struttura (legno o acciaio/vetro), potrà essere determinante al fine di ottenere l’altezza utile; come anche nel recupero delle travi a vista, l’ambiente ne guadagnerebbe in altezza, vivibilità ed estetica;

-#Adeguamento degli Impianti

Intervento da non sottovalutare è quello dell’adeguamento dell’impiantistica che quasi certamente in una casa d’epoca rischia di risultare obsoleta rispetto alle attuali necessità. Lo spreco delle risorse non rinnovabili infatti, è oggi un tema assai sensibile ai più, e di rimando quindi è importante affidarsi a degli esperti per l’adeguamento dell’impianto elettrico e idraulico (condizionamento e riscaldamento) al fine di migliorare il rendimento energetico ottenendo un risparmio nei costi di gestione e rendendo l’appartamento a tutti gli effetti confortevole;

ristrutturazione edilizia-#Risanamento del Parquet

Protagonista delle case d’epoca, spesso e volentieri è il parquet. Quelli d’epoca soprattutto, godono di un notevole valore quanto ad essenze e composizioni. La tecnica della lamatura consentirà al parquet di tornare al suo antico splendore, regalando alla vostra casa un tocco di classe Vintage. Qualora fosse però necessario, sarà possibile sostituire doghe o addirittura porzioni intere di parquet per un restauro più accurato;

-#Sostituzione dei Serramenti

Altro intervento necessario sarà la sostituzione dei serramenti per una dispersione termica inferiore, un migliore isolamento, un risparmio energetico e una protezione non indifferente contro l’inquinamento acustico. Questo investimento potrà in primis apparire eccessivamente oneroso, ma col tempo si rivelerà essere la scelta più lungimirante;

Ultimata la ristrutturazione, i nostri designer sapranno poi consigliarvi come conservare al meglio l’essenza e l’atmosfera antica e tradizionale del vostro immobile mantenendone l’originalità e lo stile nell’arredamento, integrando armoniosamente classico e moderno dai mobili agli accessori.

 

Auria Group

Fonte foto Pinterest.com

4 years ago / No Comments

4

FEB

No

Comments



Leave a Reply

WRITE A COMMENT