INNOVIAMO ASSIEME A VOI!

BLOG
Ricavare una camera in più

BY IN Ristrutturazione

Ricavare una camera in più

Gli Architetti di Auria propongono soluzioni progettuali durature ed affidabili per trasformare un ampio appartamento trilocale in un quadrilocale altrettanto spazioso e confortevole, ricavando una camera da letto dal soggiorno preesistente.

Nel caso dell’appartamento in questione, un ampio trilocale sito nel cuore di Milano fra le Cinque Vie del centro storico, gli Architetti di Auria hanno preso in esame una problematica sempre più frequente al giorno d’oggi: come ricavare una camera in più per rispondere ad esigenze incombenti come l’arrivo di un figlio o la predisposizione di uno spazio ad uso ufficio o studio.

STATO DI FATTO

Nello Stato di Fatto prima degli interventi per ricavare una camera in più, il trilocale di 120 mq si componeva di un ampio soggiorno, una cucina, una sala da pranzo, una camera matrimoniale con disimpegno adibito a cabina armadio, una camera singola anch’essa con disimpegno adibito a cabina armadio, due bagni ed un terrazzo interno accessibile da entrambe le camere da letto.

 

planimetria

documentazione fotografica 1

documentazione fotografica 2

Per rispondere alla Richiesta del Cliente di ricavare una camera in più in tempi di consegna brevi e con costi contenuti, gli Architetti di Auria hanno studiato attentamente la problematica in esame tenendo in considerazione tutti i vincoli di progetto (la normativa igienico sanitaria e le complicanze dovute alla struttura portante e alla posizione degli impianti idrici, elettrici e di riscaldamento) e, grazie alla loro competenza professionale, hanno proposto tre soluzioni progettuali rispondenti ciascuna in modo efficace alle esigenze della Committenza e rigorosamente nel rispetto delle Norme Edilizie vigenti.

RICAVARE UNA CAMERA IN PIU’: IPOTESI PROGETTUALE A

proposta A

Nella proposta progettuale A qui sopra riportata in pianta, gli Architetti di Auria hanno semplicemente fatto in modo di ricavare una camera da letto ed una cabina armadio dall’angolo in basso a destra del soggiorno, costituendo un disimpegno ad uso ingresso armadiato in corrispondenza della porta principale fra la camera stessa e l’adeguato spazio di soggiorno rimasto.

In più, il nuovo soggiorno è stato progettato in modo tale da creare due corridoi o zone di passaggio, uno in alto ed uno in basso al soggiorno stesso, in modo tale da facilitare il raggiungimento della sala da pranzo posta in basso a sinistra e della camera matrimoniale posta, invece, in alto a sinistra della pianta.

Tale soluzione progettuale è la meno dispendiosa dal punto di vista economico e la più celere in quanto a tempistiche poiché si interviene solo su una parte del preesistente soggiorno, mantenendo inalterata la restante parte dell’immobile ed effettuando solo la costruzione di pareti divisorie interne per dividere la nuova camera da letto dal soggiorno.

Inoltre, si mantiene in modo parziale la suddivisione originaria fra zona giorno e zona notte, ad esclusione della nuova camera da letto appena creata; tale problema viene di fatto ovviato attraverso la creazione dei corridoi sopra citati che delimitano il soggiorno e rendono più accessibili e fruibili tutti gli spazi dell’immobile.

render proposta A

RICAVARE UNA CAMERA IN PIU’: IPOTESI PROGETTUALE B

proposta B

Nella proposta progettuale B qui sopra riportata in pianta per ricavare una camera in più, gli Architetti di Auria hanno trasformato quella che era la cucina in basso a sinistra nella camera da letto ricavata.

Per fare ciò, si è deciso di adibire la vecchia sala da pranzo a nuova cucina, ricavando la sala da pranzo da una parte del soggiorno preesistente, il quale ha mantenuto un’ampia metratura consona al livello di confort richiesto da tale ambiente.

Anche in questo caso, gli spazi della nuova zona giorno sono stati sapientemente studiati in modo tale da creare sempre due corridoi che, partendo dal soggiorno, lambiscono la nuova sala da pranzo e permettono un agevole passaggio verso la cucina (corridoio in basso) e verso le camere da letto (corridoio in alto).

Per quanto riguarda la zona notte, gli Architetti di Auria, studiando attentamente le esigenze del Cliente riguardo una migliore predisposizione e destinazione d’uso degli spazi all’interno dell’appartamento, hanno deciso di invertire la camera padronale con la camera singola preesistente, in modo da creare in primo luogo un collegamento diretto fra le due camere singole poste, ora, entrambe sul lato ovest dell’immobile ed in secondo luogo una maggiore privacy ed indipendenza per la camera matrimoniale posta, ora, sul lato est della planimetria.

Questa soluzione progettuale è la migliore per quanto riguarda lo studio degli spazi d’uso poiché si mantiene perfettamente la suddivisione fra zona giorno e zona notte anche dopo aver ricavato una camera da letto, con effetti positivi sia dal punto di vista funzionale (maggior vivibilità di ciascuna stanza, possibilità di effettuare lavori di manutenzione alla zona giorno senza disturbare chi si trova nella zona notte, maggior gradevolezza estetica ed illuminazione del soggiorno poiché indipendente ed isolato rispetto al resto della casa) sia da quello prettamente prestazionale (migliore ricircolo di aria fra gli ambienti, minori consumi energetici di luce e gas con la creazione di circuiti elettrici separati e termoregolazioni anch’esse separate).

render proposta B

RICAVARE UNA CAMERA IN PIU’: IPOTESI PROGETTUALE C

proposta C

Nella proposta progettuale C qui sopra riportata in pianta, gli Architetti di Auria hanno trasformato la parte centrale del preesistente soggiorno nella camera da letto singola ricavata, mantenendo inalterate tutte le altre stanze dai punti di vista funzionale ed impiantistico e destinando lo spazio rimanente della zona giorno in basso a destra a nuovo soggiorno ben illuminato ed adeguatamente spazioso.

In questo caso, si è deciso di predisporre una sola zona di passaggio che dall’ingresso ed il soggiorno porta agevolmente alla sala da pranzo ed alla zona notte in modo tale da sfruttare al meglio tutti gli spazi di cui dispone l’immobile.

Questa soluzione progettuale, però, è la meno funzionale dal punto di vista logistico poiché, attraverso la creazione della nuova camera da letto al centro del vecchio soggiorno, si spezza la continuità della zona giorno fra soggiorno e sala da pranzo/cucina. Tale inconveniente viene però sapientemente analizzato, studiato e risolto dagli Architetti di Auria con la creazione del corridoio di passaggio sopra citato.

Inoltre, tale ipotesi di progetto per ricavare una camera è la più dispendiosa dal punto di vista economico poiché necessita di numerosi interventi di demolizione e ricostruzione di muri divisori interni per la predisposizione e la creazione della nuova camera da letto.

render proposta C

Le tre soluzioni progettuali appena proposte dagli Architetti di Auria dimostrano quanto sia utile e soprattutto vantaggioso in termini di fruibilità e sfruttabilità dell’immobile ricavare una camera da letto in piùstudiando accuratamente la disposizione dei locali e le relative destinazioni d’uso, in modo tale da rispondere in modo efficiente (nel minor tempo possibile) ed  efficace (al minor costo possibile) alle esigenze richieste dal Cliente.

 

3 years ago / No Comments

28

APR

No

Comments

Tags: , , , , , , ,

Leave a Reply

WRITE A COMMENT